Demolizione e ricostruzione muratura

In caso di opere di ristrutturazione, la demolizione e la ricostruzione dei muri è il primo passo da compiere. Spesso la trasformazione interna di un’abitazione richiede interventi sulla muratura per adattare la nuova distribuzione dei vani alle esigenze abitative. Di solito questi interventi consistono principalmente nella demolizione delle ripartizioni per ottenere un open space, ampliare un ambiente, unire due stanze o per modificare il bagno, oppure nello spostamento delle aperture. Talvolta oggetto della demolizione è un muro perimetrale.



L'iter burocratico

La demolizione di un muro è solitamente classificata come “opera di manutenzione straordinaria”. Serve dunque una pratica edilizia da consegnare in Comune prima di dare avvio ai lavori. Lo stesso occorre fare quando si deve realizzare anche solo un’apertura su una parete perimetrale. In più, se il varco richiede la cerchiatura, è necessaria anche l’autorizzazione dell’ufficio “ex Genio Civile”, al quale va presentato il progetto con la relazione illustrativa, indicando le caratteristiche dei materiali, e il fascicolo dei calcoli. L’inter è più semplice, invece, se la realizzazione di tale apertura viene effettuata su un muro interno, intervento che rientra infatti nelle “opere di manutenzione ordinaria”.



Si può fare

Se la parete è un divisorio interno, quindi non ha funzione strutturale, solitamente può essere demolita senza particolari problemi. L’unica accortezza necessaria dal punto di vista tecnico è quella di far verificare che nell’intercapedine non siano alloggiati impianti che possono impedire o limitare l’intervento di demolizione.



Non si può fare

Un muro portante, interno o perimetrale, non può essere eliminato. Ci sono però casi particolari dove, dopo attenta valutazione preventiva da parte di un tecnico strutturalista, si possono aprire varchi, per esempio per realizzare un nuovo vano porta. Bisogna verificare però che le condizioni dell’edificio permettano l’intervento e, soprattutto, se sussiste la necessità di eseguire opere di consolidamento. Può essere indispensabile, infatti, aggiungere al vano una cornice di sostegno, detta cerchiatura, in cemento armato o in acciaio; tale profilo serve a compensare la porzione di muro sottratta con l’intervento.

Share by: